L'interruzione causata dal problema globale di Internet è stata risolta. Tutte le applicazioni funzionano di nuovo senza problemi. Vi ringraziamo per la vostra pazienza.

Comunicati CPN 2024

Questo comunicato vi informa brevemente su nuovi contenuti, modifiche e aggiunte che sono stati apportati ai capitoli.

Vi informiamo inoltre sulle modifiche apportate alle schede tecniche che vi aiuteranno nella stesura di elenchi prestazioni con il CPN nonché su altre novità.

Per le categorie Genio civile ed Edilizia sono stati pubblicati, in forma cartacea ed elettronica, i seguenti capitoli:

Nuova edizione Genio civile

  • 125 I/24 Conduzione temporanea del traffico
  • 284 I/24 Segnaletica stradale: Impianti di gestione del traffico

Nuove edizioni Edilizia

  • 335 I/24 Costruzioni di legno
  • 661 I/24 Massetti

Informazioni generali

  • 1003 I/24 Elenco dei capitoli CPN con indice analitico
  • 1026 I/24 Collegamenti al CPN

Capitoli con aggiornamenti

  • 132 I/23 Carotaggio e taglio di calcestruzzo e muratura
  • 222 I/18 Delimitazioni, selciati, lastricati e scale
  • 237 I/20 Canalizzazioni e opere di prosciugamento
  • 241 I/19 Opere di calcestruzzo eseguite sul posto
  • 351 I/14 Opere da lattoniere: Canali, pluviali, converse, scossaline
  • 357 I/14 Impianti parafulmine: Dispositivi esterni
  • 361 I/12 Tetti a falda: Rimozione, smontaggio e ripristino
  • 363 I/12 Tetti a falda: Coperture e strati sottostanti
  • 365 I/16 Elementi vetrati per tetti
  • 367 I/17 Dispositivi anticaduta per manutenzione su tetti
  • 371 I/15 Finestre
  • 643 I/14 Costruzione a secco: Pareti
  • 644 I/11 Protezione antincendio: Rivestimenti e otturazioni
  • 651 I/16 Controsoffitti in lastre di gesso e simili
  • 671 I/19 Opere da gessatore: Intonaci per interno e stucchi
  • 774 I/12 Dispositivi di spegnimento e di rivelazione d'incendio
  • 776 I/89 Elementi prefabbricati di metallo: Finiture, accessori

Impiantistica – Capitoli* con posizioni aggiuntive

  • 412 I/20 Condotte interrate e rubinetteria per acqua e gas
  • 426 I/94 Impianti sanitari: Condotte di alimentazione
  • 511 I/97 Lavori a regia e messa a disposizione
  • 512 I/05 Tubi ed elementi passanti
  • 513 I/05 Canali portacavi e colonne
  • 514 I/16 Sistemi portacavi e compartimentazioni
  • 522 I/05 Conduttori per corrente forte
  • 526 I/07 Conduttori per corrente debole e fibra ottica
  • 531 I/06 Allacciamento, distributori e scatole di derivazione
  • 542 I/06 Apparecchi di comando e prese
  • 543 I/07 Apparecchi di commutazione, di comando e di protezione
  • 551 I/20 Telecomunicazione
  • 552 I/20 Sistemi di comunicazione per edifici e di sicurezza
  • 561 I/19 Automazione degli edifici: KNX
  • 563 I/19 Automazione degli edifici: Sistemi proprietari
  • 583 I/07 Parti d'inst. a corrente forte per opere funzionali
  • 585 I/06 Parti d'inst. a corrente forte per edifici abitativi
    * disponibili solo in forma elettronica

Schede tecniche CPN

  • N. 7 I/24 Simboli per le grandezze utilizzati nel CPN
  • N. 13 I/24 Animali selvatici negli agglomerati urbani
  • N. 17 I/24 Terminologia relativa agli aggregati

Altre pubblicazioni

  • werk-material.online
  • eCCC-Plugin per software CAD
  • Server Profilo BIM
  • E-Book:
    - Manuale pratico - Costi e prestazioni nel processo di costruzione

CPN 125 Conduzione temporanea del traffico
Questo nuovo capitolo sostituisce il CPN 125 «Conduzione temporanea del traffico» con anno di edizione 2015. La revisione si è resa necessaria perché nel frattempo sono state riviste le norme VSS che riguardano i cantieri su autostrade e semiautostrade nonché su strade principali e secondarie. Inoltre, si è tenuto conto delle innovazioni tecniche. Il capitolo è stato ristrutturato per poter effettuare in modo adeguato le consuete gare di appalto che di solito generano le offerte di subappalto. In particolare, le predemarcazioni sono state raccolte in un solo paragrafo per tutti i lavori. Inoltre, la segnaletica è stata spostata prima dei dispositivi di conduzione, in modo da essere più in linea con lo svolgimento dei lavori. Il capitolo è stato completato con un paragrafo che contiene esclusivamente i supplementi e sono stati attuati i nuovi criteri del CRB relativi alle grandezze fisiche.

 

CPN 284 Segnaletica stradale: Impianti di gestione del traffico
La revisione di importanti norme VSS ha reso necessaria una rielaborazione del presente capitolo con anno di edizione 2011. Sono state anche considerate le innovazioni tecniche, in particolare in relazione all'approvvigionamento di elettricità e ai dispositivi di comando e sono stati attuati i nuovi criteri del CRB relativi alle grandezze fisiche.

  • Nota importante: diverse norme sono state rielaborate, emanate o abrogate. Dal 2019, le norme VSS vengono denominate talvolta con SN XXX XXX come finora e talvolta con la nuova numerazione VSS XX XXX (REGnorm).
  • Paragrafo 000: i portelli e le scatole per fusibili sono descritti in modo meno dettagliato perché oggigiorno i fusibili si trovano per lo più nei comandi subordinati. Anche la descrizione del comando del segnale è stata ridotta, visto che lo sviluppo tecnico avanza in modo rapido e i tipi erano talvolta obsoleti. 
  • Paragrafo 100: le lampade a incandescenza sono state stralciate.
  • Paragrafo 200: i corpi illuminanti per segnali sono stati cancellati, in quanto non più utilizzati.
  • Paragrafo 500: i cavi sono descritti in modo meno dettagliato in quanto i tipi erano talvolta obsoleti.

CPN 335 Costruzioni di legno
Il capitolo CPN 335 «Costruzioni di legno» è nuovo e viene pubblicato per la prima volta con anno di edizione 2024. Il nuovo capitolo sostituisce i capitoli 331 «Carpenteria in legno: Strutture portanti», 332 «Costruzione prefabbricata di legno» e 333 «Rivestimenti e finiture in legno» che saranno così archiviati. Il contenuto dei tre capitoli viene completamente integrato in quello nuovo. Il capitolo 335 si basa soprattutto sulle norme aggiornate SIA 265 «Costruzioni di legno» e 265/1 «Holzbau – Ergänzende Festlegungen» (non disponibile in italiano) nonché sulle Regole commerciali per il legname e sulla documentazione relativa alla protezione antincendio, pubblicate da Lignum. Nel capitolo 335 non sono più contenute le costruzioni con tondoni o smezzole e le opere da pittore di una certa entità (verniciature). 

Dalla pubblicazione del capitolo 332 «Costruzione prefabbricata di legno» nell'anno 2008, la costruzione con elementi prefabbricati si è evoluta, divenendo necessari nuovi generi di descrizioni delle prestazioni. Il nuovo capitolo 335 è rigorosamente orientato alle parti d'opera e introduce per la prima volta i tipi di elementi per strutture portanti, pareti, solette e tetti. Dal paragrafo 200, ogni sottoparagrafo contiene otto posizioni principali identiche che gli utenti, secondo necessità, possono utilizzare in base al tipo di elemento scelto. I tipi di elemento sono designati con il rispettivo numero di posizione principale.

  • Per le regole di retribuzione e i metodi di misurazione del paragrafo 000 «Condizioni» si rimanda alla norma SIA 118/265 «Condizioni generali relative alle costruzioni di legno». Qui si trovano pure le definizioni per la terminologia e le abbreviazioni. Gli utenti possono presentare le proprie richieste in relazione allo sviluppo del progetto BIM desiderato o alle tolleranze dimensionali da rispettare. Anche i requisiti dei materiali come legno e acciaio o dei trattamenti della superficie nonché dell'origine del legno possono essere definiti in questo paragrafo, così come le condizioni riguardanti l'impiego del legno messo a disposizione. Qui sono pure descritti i requisiti principali inerenti al settore della costruzione ecologica. 
  • Il paragrafo 100 contiene i lavori preliminari e i lavori a regia. Nel sottoparagrafo 110 possono ora essere descritte le prestazioni di servizio dell'imprenditore. Altri sottoparagrafi comprendono l'impianto di cantiere, le indicazioni sui lavori a tappe, sulla protezione e la pulizia di parti d'opera, sui trasporti, ecc. Nel sottoparagrafo 160 possono ora essere indicati supplementi e riduzioni di prezzo per il legno messo a disposizione dal committente e per la provenienza del legno (posizioni eventuali) – le relative condizioni vanno descritte con i sottoparagrafi 070 e 080.
  • Nel paragrafo 200 vengono descritte le strutture portanti. I tipi di elementi sono suddivisi secondo le parti d'opera quali pilastri, saette, travi, strutture portanti in pezzi diritti o curvi, travi reticolari, strutture di irrigidimento. ecc.
  • Il paragrafo 300 contiene gli elementi delle pareti esterne. Nei sottoparagrafi da 310 a 340 i tipi di elementi sono suddivisi in base ai diversi generi di costruzione portante (struttura intelaiata di legno, parete con struttura reticolare, legno massiccio, pannelli di tavole incrociate). I singoli tipi sono costituiti sostanzialmente dalla struttura, dall'isolamento e dalla pannellatura. I rivestimenti sono rappresentati come tipi di elementi e vengono riportati nei sottoparagrafi da 350 a 380. 
  • Le pareti interne del paragrafo 400 hanno la stessa suddivisione delle pareti esterne del paragrafo 300. • Anche nei paragrafi 500 «Solette», 600 «Tetti piani» e 700 «Tetti a falda» vengono elencati dapprima i tipi di elementi per la costruzione, compresi l'isolamento e la pannellatura e in secondo luogo i tipi di rivestimento. 
  • Il paragrafo 800 contiene i tipi di elementi per i risanamenti, le opere accessorie e i completamenti. I sottoparagrafi da 810 a 860 sono stati ordinati secondo le parti d'opera, cioè le pareti, le solette e i tetti. Nei sottoparagrafi 870 e 880 possono essere descritti le pareti a listoni, le pareti divisorie e i parapetti nonché la posa di finestre, porte, tubi vuoti, ecc. Il capitolo 335 ha già potuto essere utilizzato in una versione di prova nel 2023. Questa versione di prova continuerà ad essere disponibile a tutti gli interessati tramite una licenza di lettura CPN.

CPN 661 Massetti
Questo capitolo è stato completamente rivisto l'ultima volta nel 2015. I lavori a regia sono stati eliminati dai singoli paragrafi in quanto ora per queste prestazioni è disponibile il sottoparagrafo 180.

  • Nel paragrafo 000 «Condizioni» sono stati apportati solo piccoli adattamenti.
  • Nel paragrafo 100 «Lavori preliminari, prove, lavori a regia» il sottoparagrafo 160 «Prove» è stato completamente rielaborato. Il sottoparagrafo 180 «Lavori a regia» è stato adattato al cap. 111 «Lavori a regia». 
  • La descrizione dei pannelli di vetro cellulare nel paragrafo 200 «Barriere contro l'umidità» è stata adattata ai prodotti attuali. 
  • Nel paragrafo 300 sono state inserite nuove posizioni per gli strati di uguagliamento in materiale sfuso con legante e con prodotto di uguagliamento ed è stato modificato l'ordine dei sottoparagrafi.
  • Le descrizioni nel paragrafo 400 «Strati isolanti» sono state adattate ai prodotti attuali. Le strisce di bordo non sono più contenute nelle posizioni per l'isolamento contro il rumore da calpestio, ma vengono descritte come prestazioni separate nel nuovo sottoparagrafo 440.
  • Nel paragrafo 500 «Strati di separazione, di scorrimento» sono stati aggiunti gli strati di nontessuto in fibra di vetro. 
  • Nel paragrafo 600 «Massetti flottanti, senza riscaldamento a pavimento» vengono ora indicate le classi di resistenza possibili secondo la norma e comuni sul mercato per tutti i massetti. L'impiego di cemento a presa rapida per i massetti cementizi CT si trova ora come supplemento nella pos. 613, invece che nel sottoparagrafo 620. Nel sottoparagrafo 650 vengono ora indicati i massetti a base di resina sintetica SR.
  • Nel paragrafo 700 «Massetti flottanti, con riscaldamento a pavimento» sono stati effettuati adattamenti analoghi al paragrafo 600.
  • Nel paragrafo 800 «Massetti connessi» sono stati eliminati i pavimenti di calcestruzzo corazzato, in quanto questi vanno descritti con il cap. 662 «Pavimenti di cemento, magnesia, resina sintetica e bitume». I massetti fluidi cementizi CTF connessi sono ora stati inseriti nel sottoparagrafo 820.
  • Nel paragrafo 900 le opere accessorie relative ai massetti di asfalto fuso AS sono state spostate dai sottoparagrafi 680 e 780 nel sottoparagrafo 940. I lavori di lisciatura sono stati stralciati dal sottoparagrafo 950. Questi vengono generalmente eseguiti dall'imprenditore successivo.

Documentazione 1003 I/24 Elenco dei capitoli CPN con indice analitico
Con questa documentazione l'utente dispone di una panoramica completa di tutti i capitoli del Catalogo delle posizioni normalizzate con i contenuti più importanti. Un indice analitico aiuta chi redige l'elenco delle prestazioni a trovare il capitolo giusto e la posizione adatta alle proprie descrizioni.

 

Documentazione 1026 I/24 Collegamenti al CPN
Grazie a questa documentazione gli elementi del Codice dei costi di costruzione Edilizia eCCC-E (SN 506 511) e del Codice dei costi di costruzione Genio civile eCCC-GC (SN 506 512) sono correlati ai capitoli CPN corrispondenti. In questo modo si possono scegliere velocemente e senza complicazioni i giusti capitoli CPN per la descrizione delle prestazioni. Inoltre, ai progettisti è proposto un metodo generico su come ricondurre i costi dalla realizzazione alla creazione dei valori di riferimento nel Codice dei costi di costruzione Edilizia o Genio civile. Nell'appendice della documentazione si trova anche il collegamento tra il CPN e il CCC e viceversa.

Le modifiche risultanti dall'esperienza pratica e le segnalazioni di errori dell'anno scorso sono state elaborate e importate nei rispettivi CPN. Grazie alla messa a disposizione dei dati su CRB online, gli utenti possono scaricare tutti i testi attualizzati. Per il formato cartaceo le correzioni si trovano qui.

CPN 132 I/23 Carotaggio e taglio di calcestruzzo e muratura
A causa della nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), questo capitolo è stato rivisto e aggiornato. Le modifiche riguardano principalmente le misure di sicurezza necessarie durante l'esecuzione, descritte nel sottoparagrafo 730.

CPN 222 I/18 Delimitazioni, selciati, lastricati e scale
Per una migliore comprensione, il testo della posizione 012.100 è stato leggermente adattato.

CPN 237 I/20 Canalizzazioni e opere di prosciugamento
Nel caso di pezzi speciali per tubi di gres con classe di carico elevata, per la diramazione a 45 gradi il diametro è stato eliminato e sostituito da una posizione aperta.

CPN 241 I/19 Opere di calcestruzzo eseguite sul posto
I puntellamenti supplementari in caso di supporto non portante possono ora essere descritti in modo più preciso. Per l'olio per casseri, è stato eliminato il marchio di qualità ecologica RAL UZ 178, non più consentito. Le posizioni 685 e 784 per il calcestruzzo riciclato sono state adattate alla norma SIA 2030.

CPN 351 I/14 Opere da lattoniere: Canali, pluviali, converse, scossaline
A causa della nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), questo capitolo è stato rivisto e aggiornato. Le modifiche riguardano principalmente le misure di sicurezza necessarie durante l'esecuzione, descritte nel sottoparagrafo 110. Nella posizione principale 183 sono state create posizioni per la costruzione digitale.

CPN 357 I/14 Impianti parafulmine: Dispositivi esterni
A causa della nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), questo capitolo è stato rivisto e aggiornato. Le modifiche riguardano principalmente le misure di sicurezza necessarie durante l'esecuzione, descritte nel sottoparagrafo 120.

CPN 361 I/12 Tetti a falda: Rimozione, smontaggio e ripristino
A causa della nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), questo capitolo è stato rivisto e aggiornato. Le modifiche riguardano principalmente le misure di sicurezza necessarie durante l'esecuzione, descritte nel sottoparagrafo 120.

CPN 363 I/12 Tetti a falda: Coperture e strati sottostanti
Sono state create nuove posizioni per le tegole di laterizio, in modo da poter offrire tegole con colore speciale 2. Nelle posizioni principali 731, 732, 733 e 744, il termine «infrangibile» è stato eliminato dalle posizioni relative alle lastre ondulate traslucide e infrangibili di materiale sintetico, poiché non esistono lastre di materiale sintetico (ondulate) certificate infrangibili. 

CPN 365 I/16 Elementi vetrati per tetti
A causa della nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), questo capitolo è stato rivisto e aggiornato. Le modifiche riguardano principalmente le misure di sicurezza necessarie durante l'esecuzione, descritte nel sottoparagrafo 120. Nella posizione principale 621 per i lucernari piani con vetro di sicurezza stratificato è stata aggiunta una variante da completare per la definizione della portata. 

CPN 367 I/17 Dispositivi anticaduta per manutenzione su tetti
A causa della nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), questo capitolo è stato rivisto e aggiornato. Le modifiche riguardano principalmente le misure di sicurezza necessarie durante l'esecuzione, descritte nel sottoparagrafo 120. Sotto la posizione principale 172 sono state create nuove posizioni per l'allestimento della documentazione del dispositivo anticaduta. Nella posizione principale 221 Punti di ancoraggio singoli su tetti piani, sono state inserite nuove posizioni per i punti di ancoraggio singoli con bussola a espansione integrata o bussola speciale. Sotto la posizione principale 553 possono ora essere descritte le protezioni mobili contro le cadute per cupole bombate.

CPN 371 I/15 Finestre
In tutto il capitolo sono state ampliate le posizioni di ripetizione.

CPN 643 I/14 Costruzione a secco: Pareti
In conformità con la nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), nella posizione principale 123 per l'accesso al ponteggio, il «parapetto» è stato rinominato «protezione laterale» ed è stata eliminata la posizione con la scala a pioli fissata al ponteggio.

CPN 644 I/11 Protezione antincendio: Rivestimenti e otturazioni
Nel sottoparagrafo 170 sono raccolte le posizioni per l'identificazione e la documentazione delle otturazioni tagliafuoco e simili. Nella posizione principale 718, è ora possibile descrivere le otturazioni antincendio attorno a cavi passanti e tubi portacavi elettrici, con Kombibox.

CPN 651 I/16 Controsoffitti in lastre di gesso e simili
In conformità con la nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), nelle posizioni principali 122 e 123 per i ponteggi, il «parapetto» è stato rinominato «protezione laterale».

CPN 671 I/19 Opere da gessatore: Intonaci per interno e stucchi
In conformità con la nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), nelle posizioni principali 122 e 123 per i ponteggi, il «parapetto» è stato rinominato «protezione laterale». Nella posizione principale 123 è stata eliminata la posizione con la scala a pioli con fissaggio obliquo al ponteggio.

CPN 774 I/12 Dispositivi di spegnimento e di rivelazione d'incendio

In conformità con la nuova Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), nelle posizioni principali 122 fino a 124 per i ponteggi, il «parapetto» è stato rinominato «protezione laterale». Inoltre, sono stati aggiunti i correnti ed è stata eliminata la posizione con la scala a pioli fissata al ponteggio.

CPN 776 I/89 Elementi prefabbricati di metallo: Finiture, accessori
Sotto la posizione principale 814 possono ora essere descritte i parcheggi coperti per biciclette e motociclette.

Gruppo di capitoli CPN 400

Nelle categorie Impianti sanitari, riscaldamento, ventilazione, condizionamento dell'aria, per i capitoli 412, 426, 427, 451, 453, 454 sono state integrate diverse posizioni aggiuntive. In particolare:

 

CPN 412 I/20 Condotte interrate e rubinetteria per acqua e gas

  • Nella posizione principale 175 sono state create posizioni per la costruzione digitale.

CPN 426 I/94 Impianti sanitari: Condotte di alimentazione

  • Nella posizione principale 173 sono state create posizioni per la costruzione digitale.

 

 

Gruppo di capitoli CPN 500
Nella categoria Elettricità alcuni capitoli sono stati adattati alle nuove tecnologie, alle nuove prescrizioni e ai nuovi prodotti.

 

CPN 511 I/97 Lavori a regia e messa a disposizione

  • Testi aperti per prestazioni amministrative:
    - Richiesta tecnica di allacciamento (RTA)
    - Gestione informatica delle procedure edilizie (GIPE)
    - Programmi d'incentivazione e garanzie di origine (pronovo)
    - Raggruppamento ai fini del consumo proprio (RCP)
  • Messa a disposizione di piattaforma elevatrice (articolata, telescopica e a forbice)

CPN 512 I/05 Tubi ed elementi passanti

  • Tubo sintetico, divisibile in due parti
  • Tubo flessibile in acciaio inox
  • Profilato-C per applicazioni E90

CPN 513 I/05 Canali portacavi e colonne

  • Canale di raccolta senza alogeni con lunghezze fisse, da fissare o da innestare

CPN 514 I/16 Sistemi portacavi e compartimentazioni

  • Passerella portacavi E90 con larghezza 100
  • Colonna montante autoportante
    - adattamento del concetto!
    - ampliamento con larghezza 300

CPN 522 I/05 Conduttori per corrente forte

  • Cavo FE180 E60 attualizzato a B2ca

CPN 526 I/07 Conduttori per corrente debole e fibra ottica

  • Cavo U/UTP cat 6A Eca

CPN 531 I/06 Allacciamento, distributori e scatole di derivazione

  • E-mobilità
    - M+R stazione di ricarica
    - Stazione di ricarica per gestione del carico con commutazione di fase o OCPP

CPN 542 I/06 Apparecchi di comando e prese

  • Interruttore Smart-multifunzionale
    - con o senza rilevatore di movimento
    - per applicazione convenzionale, configurazione o integrazione in sistema
  • Combinazioni di prese IP 55
  • Presa USB-C 65W
  • Rilevatore di movimento per copertura rettangolare

CPN 543 I/07 Apparecchi di commutazione, di comando e di protezion

  • E-mobilità
    - Gestore del carico per 3 punti di ricarica in combinazione con impianto FV
    - Gestore del carico per 10 punti di ricarica, 63A/150A
    - Gestore del carico per 20 punti di ricarica, 63A/150A con OCPP
  • Interruttore antincendio AFDD per 13A/16A/25A
  • Relè di monitoraggio per immissione in rete di IPE

CPN 551 I/20 Telecomunicazion

  • F+M cassetta di giunzione per BEP/FD per 4 fibre

CPN 552 I/20 Sistemi di comunicazione per edifici e di sicurezza

  • Impianto videocitofonico IP
    - Videocitofono esterno PoE con riconoscimento facciale, PIN e RFID
    - Interfaccia e relativo modulo relè per il comando di ascensori

CPN 561 I/19 Automazione degli edifici: KN

  • Ampliamento dell’assortimento con componenti dello standard KNX Data Secure
  • Rilevatore di movimento per copertura rettangolare 

CPN 563 I/19 Automazione degli edifici: Sistemi proprietari

  • Ampliamento dell’assortimento DALI-2 con componenti operativi in modalità broadcast
  • Attualizzazione di diversi sistemi

CPN 583 I/07 Parti d'inst. a corrente forte per opere funzional

  • Suddivisione più ristretta delle sezioni per linee di messa a terra o di collegamento equipotenziale
  • Separazione delle linee con prese (T13, T15, T23 e T25) in sistema ad innesto IP 21 e sistema ad innesto per ambienti umidi IP 55 secondo SNG 491000 – 3060

CPN 585 I/06 Parti d'inst. a corrente forte per edifici abitativi

  • Separazione delle linee con prese (T13, T15, T23 e T25) in sistema ad innesto IP 21 e sistema ad innesto per ambienti umidi IP 55 secondo SNG 491000 – 3060

I CPN 331 «Carpenteria in legno: Strutture portanti», 332 «Costruzione prefabbricata di legno» e 333 «Rivestimenti e finiture in legno» verranno ritirati risp. archiviati, cioè non fanno parte del set di dati V'24 e sono disponibili solo fino all'anno di versione V'23. I tre capitoli 331, 332 e 333 sono stati completamente integrati nel capitolo 335 «Costruzioni di legno».

I capitoli CPN 115 «Indagini geognostiche», 386 «Griglie metalliche mobili» e 387 «Porte di sicurezza», con anno di versione 2009, non verranno più forniti in quanto hanno più di 15 anni. Di conseguenza vengono rimossi dalle licenze e dalle applicazioni web.

Applicazione
Nel documento «Applicazione» di tutte le nuove edizioni sono contenuti i riferimenti alle norme contrattuali e alle norme tecniche in vigore. Questo documento viene visualizzato nei programmi applicativi certificati IfA18.

 

Schemi riassuntivi
Gli schemi riassuntivi mostrano in forma grafica come è suddiviso un capitolo CPN. In un colpo d'occhio si riconoscono i criteri in base ai quali è strutturato il capitolo.

 

Appendici
Le appendici contengono informazioni integrative dettagliate riguardanti i corrispondenti capitoli CPN e sono di ausilio durante l’applicazione pratica.

 

Guida per gli utenti del CPN

Tutto ciò che riguarda il CPN viene qui riassunto e presentato in modo chiaro. Oltre alle informazioni generali sul CPN, sui mezzi ausiliari, sugli allegati e sui dati contestuali, viene spiegata soprattutto la struttura dei singoli capitoli CPN con i vari tipi di posizione, varianti, ecc. Vengono inoltre date delle raccomandazioni sull'utilizzo delle posizioni di riserva e gli utenti possono trovare una breve panoramica sui tipi possibili di strutture dei costi e sui tipi di quantità utilizzate nel CPN.

 

Schede tecniche per la stesura di elenchi prestazioni
Nelle schede tecniche per la stesura dei moduli d'offerta, viene spiegato come allestire elenchi prestazioni per determinati settori. Le tre seguenti schede tecniche sono state rielaborate:

 

N. 7 I/24 Simboli per le grandezze utilizzati nel CPN
A partire dall'anno di edizione 2024, nei capitoli CPN vengono descritte le grandezze. Questo adattamento avviene nel contesto della digitalizzazione, poiché altrimenti non sarebbe possibile applicare l'assegnazione automatica dei testi. Nelle pubblicazioni CPN fino al 2023, le grandezze venivano rappresentate con i loro simboli. 

Di seguito i simboli che si presentano più frequentemente nel CPN:
l – lunghezza
b – larghezza
h – altezza

d – spessore, diametro (diametro interno)
D – diametro esterno
r – raggio

 

N. 13 I/24 Animali selvatici negli agglomerati urbani
Nelle nostre città e villaggi vivono molti animali selvatici. Si possono trovare rondini, volpi, ricci e pipistrelli persino nei centri cittadini. Per la propria sopravvivenza, qualche specie animale si insedia negli agglomerati urbani. Come provvedimento, sono state elaborate, in collaborazione con Wildtier Schweiz, delle proposte per l'allestimento degli elenchi delle prestazioni.

 

N. 17 I/24 Terminologia relativa agli aggregati
Con l'introduzione delle Norme europee (EN) riguardanti gli aggregati, la terminologia finora utilizzata è stata modificata. Questa è ormai affermata nella pratica. Nella norma VSS 70 119 «Ungebundene Gemische – Technische Lieferanforderungen» (non disponibile in italiano), sono state adattate la terminologia e le abbreviazioni. Questa scheda tecnica illustra come utilizzare la terminologia adeguata nel CPN. La scheda tecnica è disponibile in lingua tedesca, francese e italiana. Tutti gli strumenti ausiliari possono essere scaricati gratuitamente qui.

werk-material.online
L'applicazione web werk-material.online supporta architetti, ingegneri civili, committenti, enti pubblici e altri utenti nella valutazione, nella determinazione o nella verifica dei costi di un'opera. Con il nuovo Calcolatore eCCC-E è possibile stimare con maggiore precisione i costi già nelle prime fasi di progettazione sulla base delle quantità calcolate automaticamente. Oltre ai due pacchetti «Tipi di opere werk-material. online» e «UST Valori di riferimento per gli elementi di calcolo», vi sono due nuovi prodotti, particolarmente adatti per i debuttanti:

Il «Calcolatore eCCC-E», gratuito, permette l'utilizzo di queste funzioni: 

  • Determinazione delle quantità secondo l'eCCC-E dal modello IFC
  • Determinazione dei costi direttamente dal modelloIl


Il «Calcolatore Pro eCCC-E», a pagamento, si basa sul «Calcolatore eCCC-E» e consente l'utilizzo delle seguenti funzioni:

  • Zona progetti propri
  • Registrare, elaborare e cancellare progetti propri
  • Conversione dal CCC all'eCCC-E
  • Determinazione delle quantità secondo SIA 416 dal modello IFC

Ulteriori informazioni

eCCC-Plugin per software CAD
Con l'eCCC-Plugin è possibile classificare le parti d'opera in modo semplice direttamente negli applicativi d'autore secondo il Codice dei costi di costruzione eCCC-E ed eCCC-GC. In primo luogo, la mappatura parzialmente automatica eCCC viene effettuata per tutte le parti d'opera per le quali è possibile un'assegnazione uniforme. Per i componenti in cui ciò non è possibile a causa di informazioni mancanti, l'assegnazione deve essere fatta manualmente dall'utente. Un processo manuale deve essere eseguito anche se si usano delle parti d'opera specifiche dell'utente. Questo processo di classificazione standardizzato funziona allo stesso modo in tutti i software (Archicad, Revit e Vectorworks) e prepara il modello digitale dell'opera per la determinazione della quantità basata sul modello. Inoltre, la classificazione viene memorizzata automaticamente nel software d'autore come «IfcClassificationReference».

Ulteriori informazioni

Server Profilo BIM
Il Server Profilo BIM aiuta gli specialisti nel descrivere in modo preciso e coerente i dati e le informazioni di cui hanno bisogno o che devono fornire. Così facendo si evitano malintesi, aumenta la qualità dei dati e gli utenti risparmiano tempo e denaro. L'ulteriore sviluppo è in corso e si concentra sull'ampliamento del catalogo dati e dei profili, nonché sull'attuazione di altri concetti IFC, come p.es. IFC 4.3. Lo scambio digitale delle informazioni del profilo è basato sullo standard IDS (Information Delivery Specification), utilizzato per definire e verificare le informazioni.

Ulteriori informazioni

E-Book: Manuale pratico – Costi e prestazioni nel processo di costruzione
Quale opera standard per la pratica, questo nuovo e-book di circa cento pagine, fa luce sulle correlazioni tra costi e prestazioni nel processo di costruzione. Fornisce quindi le basi per l'applicazione degli strumenti del CRB nella pratica, nonché le conoscenze di base per la formazione e l'aggiornamento. In quanto e-book, offre una serie di vantaggi che contraddistinguono un'opera di consultazione moderna: l'accesso ai contenuti è sempre possibile online e offline tramite dispositivi come telefoni cellulari, tablet o laptop e grazie alla funzione di ricerca è rapido, efficiente e senza deviazioni. È possibile creare segnalibri e prendere appunti per condividere informazioni con altri.

Ulteriori informazioni

Informazioni supplementari riguardanti la piattaforma di informazione sui prodotti da costruzione prd.crb.ch
Con ca. 20'000 indicazioni sui prodotti nei dati del CPN, progettisti, committenti e imprenditori dispongono di un pratico strumento decisionale. Mentre si allestisce un elenco prestazioni, le indicazioni sui prodotti appaiono sullo schermo al momento giusto. Sotto prd.crb.ch possono inoltre essere richiamate gratuitamente le informazioni utili aggiuntive sui numerosi prodotti da costruzione:

  • descrizioni di aziende
  • descrizioni e illustrazioni di prodotti
  • moduli d'offerta tipo
  • disegni tecnici, PDF, CAD e oggetti BIM
  • altri documenti, certificati
  • link utili relativi p.es. a materiali da costruzione, texture CAD, ecobau, Devis Tool

Utilizzo digitale degli standard CRB
Dal 1° gennaio 2020, la direttiva «IfA18 – Informazioni focalizzate sulle applicazioni», rivolta ai partner che offrono programmi applicativi di amministrazione della costruzione, regola lo scambio dei dati e l'utilizzo degli stessi. Per saperne di più su tutti i vantaggi che offre lo scambio dei dati standardizzato secondo IfA18, oltre alla possibilità di allegare immagini, informazioni sui prodotti e sui piani direttamente all'elenco delle prestazioni, consultare qui.

Qui trovate tutte le informazioni sui programmi applicativi certificati. Affinché tutti possano beneficiare di questi vantaggi e lo scambio dei dati continui a funzionare correttamente, gli utenti del CPN sono esortati a utilizzare esclusivamente il nuovo formato secondo l'IfA18 (.crbx) per la creazione di nuovi elenchi prestazioni, così come concordato contrattualmente.

Indicazioni sulla sicurezza dei dati e sulla protezione di segreti commerciali durante l'utilizzo del programma di test centralizzato

All'inizio del 2022, il CRB assieme ai partner informatici, ha dato avvio al progetto per un nuovo programma di test centralizzato. L'obiettivo era quello di sostituire i programmi di test decentralizzati utilizzati in precedenza, migliorare la qualità dello scambio di dati e ridurre l'onere di supporto per tutte le parti coinvolte.

Dopo alcuni mesi di utilizzo pilota e un ottimo feedback, a partire dal 2023 il programma di test centralizzato è stato integrato in molti programmi di amministrazione della costruzione. Per gli utenti di programmi di amministrazione della costruzione certificati dal CRB, ciò significa che gli elenchi delle prestazioni o di determinazioni dei costi scambiati digitalmente durante l'esportazione e l'importazione vengono trasmessi attraverso una connessione sicura, come file di scambio digitale al programma di test centralizzato del CRB. Esso controlla se il file di scambio è corretto nella struttura e nel contenuto in base al formato di scambio dati definito nella «IfA18 – Informazioni focalizzate sulle applicazioni». I file di scambio testati non vengono mai salvati. 

Con il trasferimento del file di scambio, può capitare che vengano trasferite anche le informazioni sui prezzi, poiché la gestione di queste informazioni non è ancora stata per il momento al centro dell'attenzione. In questi casi, le informazioni sui prezzi non vengono né visionate né analizzate statisticamente dal programma di test centralizzato. CRB garantisce che i segreti commerciali, come le informazioni sui prezzi, non saranno conservati, analizzati o trasmessi né ora né in futuro. 

Per garantire che in futuro le informazioni sui prezzi non possano più essere trasmesse al programma di test centralizzato nel rispetto dell'IfA18, il CRB - in consultazione con le associazioni di categoria e i partner software - ha adeguato l'IfA18. In conformità con l'IfA18, non è più possibile trasmettere da ora le informazioni sui prezzi al programma di test centralizzato. La sicurezza dei dati è di estrema importanza per il CRB e pertanto rispecchia sempre l'attuale stato della tecnica.


I programmi di test decentralizzati rimarranno validi fino a nuovo avviso:

  • Durante l'implementazione: fino a quando un partner software sarà ancora in fase di adattamento del proprio software di amministrazione della costruzione al software IfA18 adeguato.
  • Dopo l'implementazione: quando il programma di test centralizzato o la connessione a internet non saranno disponibili per brevi periodi di tempo.

Ulteriori informazioni

Siamo alla ricerca di autori e partecipanti ai gruppi di lavoro CPN

Chi meglio degli utenti sa quali requisiti devono soddisfare gli strumenti di lavoro per garantire un sostegno efficiente e orientato agli obiettivi. Grazie alla collaborazione con esperti del settore, specialisti e associazioni, siamo in grado di sviluppare strumenti di lavoro validi, aggiornati e pratici rendendo più efficienti i processi di lavoro quotidiani. Contattateci, saremo lieti di collaborare con voi!

Lavorare al CRB

Siamo alla ricerca di colleghe e colleghi impegnati in diversi settori per poter vincere le varie sfide della trasformazione digitale. Informazioni dettagliate sulle interessanti opportunità di lavoro.

Download PDF