Die durch das weltweite Internetproblem verursachte Störung ist behoben. Sämtliche Applikation laufen wieder störungsfrei. Wir bedanken uns für Ihre Geduld.

Flash Informativo CRB

Economia circolare nel settore della costruzione e nell’immobiliare: quali nuove opportunità? Questo il titolo proposto dal CRB in occasione di una serata tematica dedicata ai suoi clienti presso la SUPSI di Mendrisio.

7.6.2022
Sabrina Bornatico, Collaboratrice tecnica 

 

Su quali principi vogliamo costruire il nostro futuro? Ecco la domanda che, lo scorso 28 aprile, il CRB ha indirizzato ad un interessato pubblico di partecipanti rappresentativo del settore edile e dell’immobiliare. Un Flash Informativo per illustrare in poco più di due ore le reciprocità e le interdipendenze tra ente pubblico, codici, imprese, progettisti, fornitori e università nel promuovere le azioni di economia circolare e accompagnare la transizione di questo nuovo paradigma nel progettare gli edifici e nel gestirli. 

Se da un lato dal punto di vista tecnologico ogni possibilità è tutt’oggi data per una inversione di rotta, dall’altro lato nella realtà si registrano ancora resistenze da parte di un certo numero di investitori, specialisti di settore e imprese a rimanere su percorsi noti e ben consolidati da decenni di esperienza. Sei specialisti tra funzionari pubblici, universitari, politici ed esperti nel campo dell’ingegneria e dell’energia, sono stati invitati dal CRB a contribuire a questo attuale dibattito. A sostegno dell’evento ricordiamo la partnership con Circular Hub, la piattaforma aperta di condivisione delle conoscenze e rete di contatti per la promozione dell’economia circolare in Svizzera. 

In sintesi, i concetti emersi durante la serata

Dopo il cosa fare, come farlo: è necessario coinvolgere tutte le realtà che collaborano nel campo della costruzione per adottare modelli circolari e applicare la sostenibilità sfruttandone ogni potenziale.

Servono «metodo e standard di misurazione»: per promuovere interventi strutturali nella progettazione e nella cultura di impresa per evitare che gli argomenti legati alla sostenibilità e alla circolarità restino argomenti finalizzati al green washing. La politica è un motore fondamentale per il cambiamento.

Serve una visione strutturale: per uscire da un approccio di progetti-pilota e prototipi e attuare il cambiamento nel prossimo futuro. Sostenibilità e circolarità sono due leve straordinarie di competitività e crescita per progettisti, fornitori, partner logistici e capitale umano. Per fare questo è necessario fare sistema tra i vari attori coinvolti.

La strada per un’altra energia: Transizione energetica e circolarizzazione dell’economia sono i due elementi fondanti per la sostenibilità. Entrando nel merito di queste due operazioni è possibile avere un impatto fondamentale su una moltitudine di settori, in primo luogo nel campo della costruzione, e favorire le misure per l’adattamento al cambiamento climatico. Si sta entrando in una epoca in cui il riciclo e il recupero delle risorse sono determinanti per una pianificazione strategica e circolare del cambiamento.

La sfida delle università: L’economia circolare apre una sfida anche a livello culturale e di valori di crescita; il ruolo delle università è fondamentale per accompagnare le nuove generazioni nel cambiamento. La gestione dei dati e più in generale la digitalizzazione sono le ulteriori sfide che richiedono una costante collaborazione e scambio di know-how tra università, pubblico e privato.

La circolarità nell’Agenda 2030: La circolarità negli ultimi anni è passata dall’essere un argomento di comunicazione e marketing a tema prioritario dell’Agenda politica e coinvolge nella stessa misura ambiente, società, norme ed economia. Dal modo in cui vengono combinati modelli di business circolari e tecnologie, oggi si stanno delineando dei progetti pivotali su questo tema, rappresentati dai casi pratici che pur nascendo da realtà diverse, hanno in comune la stessa volontà di cambiamento.

Dal 13 ottobre prossimo il CRB offrirà ai suoi clienti la possibilità di approfondire con un corso di una giornata le conoscenze sull’economia circolare nel settore della costruzione e nell’immobiliare. Cliccare qui per maggiori dettagli.