L'interruzione causata dal problema globale di Internet è stata risolta. Tutte le applicazioni funzionano di nuovo senza problemi. Vi ringraziamo per la vostra pazienza.

Presente e futuro delle informazioni sui prodotti da costruzione

La prima parte dell’articolo mostra come fabbricanti e fornitori, in collaborazione con il CRB, sempre più spesso creano moduli d’offerta tipo specifici per i prodotti. Architetti e progettisti possono utilizzare le informazioni sui prodotti, pubblicate su prd.crb.ch, come modello per una descrizione delle prestazioni corretta e completa. La seconda parte spiega perché in futuro queste informazioni dovrebbero essere disponibili in forma strutturata e leggibile a macchina e delinea come il CRB intende facilitare ulteriormente la ricerca dei prodotti per i progettisti.

Sarah Fäh, Roman Hollenstein und Bledar Kicaj
23.09.2022

La ricerca del prodotto da costruzione ideale può essere molto dispendiosa. La piattaforma di informazione sui prodotti da costruzione prd.crb.ch, che può essere utilizzata sempre e ovunque gratuitamente, assiste i professionisti della costruzione. Con pochi clic, qui potete trovare informazioni aggiornate e rilevanti: descrizioni dei prodotti, moduli d’offerta tipo, immagini, disegni tecnici, piani, texture CAD e BIM per le visualizzazioni, informazioni sull’ecologia e tanto altro. Dall’inizio della progettazione e fino alla sua realizzazione, architetti e committenti possono comodamente informarsi in anticipo su prodotti e materiali o sceglierli.

In alternativa alla piattaforma, è possibile informarsi sulle circa 20’000 indicazioni sui prodotti nei testi per la messa in appalto del Catalogo delle posizioni normalizzate CPN. Nella fase di messa in appalto – p.es. nell’allestimento degli elenchi delle prestazioni di un progetto – i prodotti ricercati compaiono sullo schermo del progettista. Tramite un link del suo software certificato di amministrazione della costruzione, dalla corrispondente posizione di prestazione CPN, il progettista arriva direttamente alle informazioni dettagliate sui prodotti del fabbricante su prd.crb.ch. Non è più necessario fare lunghe ricerche su internet o sui cataloghi cartacei.

Moduli d’offerta tipo specifici al prodotto

Con il catalogo delle posizioni normalizzate CPN, le prestazioni relative alla costruzione possono essere descritte in modo chiaro, dettagliato e neutrale rispetto al prodotto. Affinché gli appaltatori possano orientarsi tra le numerosissime posizioni, è necessaria una solida conoscenza specialistica. Anche strumenti come i moduli d’offerta tipo sostengono i progettisti nella creazione di una descrizione completa delle prestazioni e danno loro sicurezza nel descrivere le giuste prestazioni in modo accurato e senza ambiguità e nello scegliere il prodotto giusto per le posizioni delle prestazioni formulate in modo neutro. Inoltre, tali testi specifici al prodotto possono essere integrati nella gara d’appalto con pochi clic.

Negli ultimi anni, il numero di moduli d’offerta tipo – in breve MOT – è aumentato in modo significativo. Si tratta di elenchi delle prestazioni secondo il CPN che vengono completati dai fabbricanti con le indicazioni sui prodotti. Li crea il CRB in stretta collaborazione con fabbricanti e fornitori. Grazie allo scambio di dati standardizzato secondo la norma IfA18, gli utenti possono trasferire in modo semplice e comodo le informazioni sui prodotti nei loro programmi di amministrazione della costruzione, integrarli nelle gare d’appalto in corso e adattarli. Entrambe le parti beneficiano di vantaggi: fabbricanti, fornitori e imprenditori possono assicurarsi che le loro informazioni raggiungano i clienti in modo ottimale e più mirato. Coloro che utilizzano i prodotti – committenti, architetti, ingegneri civili e ingegneri specialistici, imprese esecutrici – beneficiano del fatto che i prodotti sono descritti in modo professionale e corretto. Ciò consente di risparmiare tempo nella ricerca dei valori di riferimento e simili, nonché nell’allestimento degli elenchi delle prestazioni. Inoltre, l’uso dei MOT porta a una maggiore qualità delle descrizioni delle prestazioni ed è possibile ridurre le rielaborazioni o le lunghe discussioni durante le trattative di aggiudicazione, le elaborazioni del contratto e le liquidazioni finali.

I MOT possono essere utilizzati su prd.crb.ch, la piattaforma di informazione sui prodotti da costruzione del CRB. Attraverso la ricerca di aziende e prodotti si possono trovare i testi modello, liberamente accessibili e scaricabili come file PDF e .crbx.
 

I vantaggi dei MOT

I dati importanti e ben strutturati del prodotto o della prestazione possono essere integrati con pochi clic.

I testi vengono inseriti nella posizione CPN giusta.

Si richiama l’attenzione sui supplementi e sui lavori accessori, che sono una parte obbligatoria della prestazione.

Fabbricanti/fornitori/imprenditori controllano e approvano i testi per l’utilizzo nelle gare d’appalto.

L’utilità dei dati strutturati e leggibili a macchina

I profondi cambiamenti nel settore della costruzione e immobiliare richiedono nuovi modi di pensare e nuove strutture dei dati. Insieme ai suoi partner, il CRB sta lavorando a pieno ritmo per trasformare l’offerta esistente in soluzioni innovative.

Quando si tratta di ordinare beni di consumo, nel settore della costruzione sono ancora in uso processi da tempo considerati obsoleti. Immaginate di tornare nell’anno 2000: avete bisogno di un nuovo paio di scarpe e volete ordinarlo da un catalogo. Dopo aver sfogliato per un po’ il catalogo, decidete quale paio acquistare, andate all’ultima pagina del catalogo, strappate il modulo d’ordine, lo compilate e lo inviate per posta. Se siete fortunati, qualche giorno dopo riceverete le scarpe della vostra taglia. Oggi facciamo fatica ad immaginare di dover usare un processo simile per ordinare beni di consumo. Eppure, nel settore della costruzione esistono ancora processi che seguono un flusso simile.

Le informazioni sui prodotti da costruzione sono messe a disposizione da fonti e su media diversi. La ricerca è faticosa, l’impegno a livello amministrativo elevato. Per esempio, da una fonte le informazioni vengono fornite in un file Excel, dal quale viene poi generata l’ordinazione. L’ordinazione viene trasferita in un altro documento Excel, mentre la gestione del magazzino viene effettuata su un terzo documento Excel. La stessa informazione viene quindi generata più volte, non è né continua né collegata. Questi passaggi manuali del processo hanno delle conseguenze:

  • Inserire le informazioni più volte richiede tempo e causa errori.
  • I professionisti, già tuttora oberati, sono ulteriormente sollecitati da attività amministrative che richiedono molto tempo.
  • Il grande sforzo amministrativo comporta costi elevati, il che significa che non è possibile offrire prezzi commerciabili. 
  • Non sono disponibili dati consolidati. Pertanto, spesso vengono prese decisioni che non si basano su dati e fatti concreti.

Al fine di semplificare e migliorare i dispendiosi processi amministrativi, sono necessari dati strutturati e leggibili a macchina. Molte
delle informazioni sui prodotti non sono disponibili nei formati desiderati. L’esempio seguente illustra la differenza tra i dati leggibili a macchina e quelli non leggibili.

 

Questa immagine mostra parte di una banca dati dei prodotti. In questo esempio sono visibili i nomi dei prodotti e i dettagli della confezione. Tali indicazioni sono chiaramente assegnate l’una all’altra. In questo modo, per il sistema (ERP, PIM, soluzione di amministrazione della costruzione, ecc.) è sempre chiaro quali indicazioni e informazioni appartengono a quale prodotto, indipendentemente da come sono disposti nella maschera. Inoltre, è chiaro il significato dei campi del database (ad esempio, il valore numerico). Molte banche dati dei fabbricanti contengono dati logistici e monetari relativi ai prodotti in formato leggibile a macchina. Tuttavia, questo non è il caso per le specifiche di prodotto.

Questa immagine mostra parte di una scheda tecnica. Qui si possono vedere specifiche dei prodotti inserite in un documento PDF. Il sistema non è in grado di interpretare il significato delle informazioni. Non riesce a distinguere il nome del prodotto né quali informazioni appartengono a quale prodotto. Quindi, le informazioni non sono leggibili a macchina.

Potenziare i dati base dei prodotti con informazioni in formato leggibile a macchina comporterà uno sforzo da parte di fabbricanti e fornitori. Tuttavia, grazie al continuo sviluppo di plug-in, flussi di lavoro automatizzati (ad esempio, dichiarazioni di quantità automatizzate) e altri progressi nella digitalizzazione, in futuro sarà interessante affrontare tale sforzo.

I fabbricanti e i fornitori che saranno in grado di fornire dati leggibili a macchina acquisiranno un vantaggio competitivo a lungo termine: potranno alimentare altri sistemi e applicazioni con i dati dei loro prodotti.

Visione dell’hub dei prodotti da costruzione

Anche l’hub dei prodotti da costruzione a cui sta lavorando il CRB si basa su dati leggibili a macchina. Si tratta dell’unico modo per realizzare un valore aggiunto misurabile e processi semplificati per gli utenti. Organizzerà il «mapping» delle diverse strutture e fornirà informazioni coerenti e standardizzate sui prodotti da costruzione in combinazione con gli standard CRB.

Immaginatevi di nuovo di fare shopping, ma questa volta nel 2022. Vi sedete davanti al computer e aprite il vostro sito di shopping online preferito. Senza impostare alcun filtro, ottenete circa 11’000 paia di scarpe tra cui scegliere. Impostate i filtri per il tipo di scarpa, la taglia e il colore. In un attimo, la scelta si riduce a 500 paia di scarpe. Iniziate quindi a far scorrere i risultati e a confrontarli. L’ampia scelta può diventare opprimente molto in fretta, ma non vi siete lasciati abbattere e avete trovato qualcosa di adatto. Alla fine, però, avete passato molto più tempo davanti allo schermo di quanto ne avreste passato per ordinare da un catalogo. E cosa ne è dei processi più efficienti e più semplici di cui si è tanto parlato in precedenza? Come si può arrivare più velocemente all’obiettivo? L’industria dei beni di consumo sta cercando di semplificare le ricerche utilizzando l’intelligenza artificiale. L’hub dei prodotti da costruzione risolverà questo problema in modo diverso: grazie alla messa in rete – la connessione con i sistemi circostanti – è possibile effettuare una preselezione; la quantità di informazioni si restringe così alle categorie di prodotti rilevanti.

L’hub dei prodotti da costruzione viene costruito e continuamente migliorato nelle seguenti tappe:

1. Consolidare i dati dei prodotti
Utilizzando processi automatizzati e interfacce standardizzate, l’hub dei prodotti da costruzione recupererà i dati di prodotto rilevanti direttamente dai database di fabbricanti e fornitori e li presenterà in forma consolidata nell’hub. In questo modo, si costruirà un’ampia banca dati dei prodotti, che sarà messa a disposizione dei progettisti.

2. Cercare e trovare
La ricerca dei prodotti è semplificata da strutture chiare e standardizzate, opzioni di filtro dettagliate e un’interfaccia dell’utente intuitiva. I prodotti possibili vengono visualizzati in base alle informazioni del modello.

3. Confrontare
Le strutture chiare (per esempio i sistemi di classificazione delle famiglie di prodotti) consentono di selezionare i prodotti e di trasferirli in una matrice di confronto, in modo da poterli confrontare direttamente tra loro. Non ci sarà più bisogno di sfogliare cataloghi di dati o file PDF, e nemmeno elenchi Excel.

4. Utilizzare
I contenuti dei dati dei prodotti sono arricchiti da altri media (dati 3D, MOT, ecc.). Dovrebbe essere possibile selezionare diversi prodotti, scaricarne i dati e utilizzarli in altri modi.

5. Collegare
Se i dati dei prodotti sono consolidati, standardizzati e leggibili a macchina, la coerenza dei dati può essere migliorata. Inoltre, i sistemi periferici (ad esempio CAD, software di amministrazione della costruzione, modello dei dati CRB) possono essere collegati all’hub dei prodotti da costruzione, consentendo così una comunicazione automatizzata. Il collegamento dell’hub dei prodotti da costruzione con il modello 3D in CAD può, ad esempio, aiutare a fare una prima restrizione dei prodotti. In questo modo, il modello 3D aiuta a minimizzare la quantità totale di prodotti disponibili, in modo tale che, in una seconda fase, i progettisti possano effettuare più facilmente la selezione finale del prodotto con ricerche/ filtri/confronti.

l compito dell’hub dei prodotti da costruzione può essere riassunto come segue: aiutare i progettisti a trovare i prodotti giusti in modo rapido ed efficiente e consentire alle informazioni e alle decisioni che ne derivano di fluire direttamente nei processi. Così vi resterà più tempo per compiti più essenziali.

Aiutateci!

Nell’industria dei beni di consumo, si è affermato il termine «Customer Journey». Il «viaggio dei clienti» aiuta a capire i comportamenti dei clienti. Insieme ai suoi partner, il CRB mira a utilizzare metodi innovativi per sviluppare prodotti e servizi altrettanto innovativi che generino valore aggiunto per i suoi clienti. Fateci sapere qual è la vostra idea di valore aggiunto! Partecipate ai sondaggi e ai workshop o inviateci i vostri suggerimenti.

Fra gli altri 

  • ACO AG
  • ACOSIM AG
  • AGZ Ziegeleien AG
  • Anderhalden AG
  • BBV Systems AG
  • Columbus Treppen AG
  • CONICA AG
  • Creabeton Matériaux AG
  • Creaton GmbH
  • Dosteba AG
  • Dynasol GmbH
  • E. Feldmann AG
  • EVVA Sicherheitstechnologie AG
  • Fabromont AG
  • Fischer Rista AG
  • GUTEX Schweiz GmbH
  • HBT-ISOL AG
  • James Hardie Europe GmbH
  • Jansen AG
  • MISAPOR AG
  • Neomat AG
  • nora flooring systems ag
  • PREFA (Schweiz) AG
  • REHAU Vertriebs AG
  • RESISWISS AG
  • Rigips AG
  • RUFALEX Rollladen-Systeme AG
  • RUWA-Drahtschweisswerk AG
  • Schöck Bauteile AG
  • SCHOELLKOPF AG
  • SFS unimarket AG BauSupport
  • SFS unimarket AG Befestigungstechnik
  • Stahlton Bauteile AG
  • TFL Tuileries Fribourg & Lausanne SA
  • Triflex GmbH
  • Türenfabrik Brunegg AG
  • VELUX Schweiz AG
  • Ziegelei Rapperswil Louis Gasser AG